Cos’è il social media marketing e come può aiutare concretamente il tuo business

di Azzurra

Facebook, Instagram, Linkedin, Tik Tok, Pinterest: siamo tutti presenti su una o più di queste piattaforme social. Ogni giorno entriamo nei nostri profili e account personali e scrolliamo con le dita su e giù per il feed, mettiamo like e cuoricini, guardiamo stories e live, commentiamo e condividiamo post, video e aggiornamenti. 

Tutti siamo sui social e tutti parliamo di social, ma quando ci riferiamo al social media marketing sappiamo di cosa si tratta davvero?

 

Social media marketing: cos’è?

Il social media marketing è quella branca del digital marketing che, attraverso una strategia ben definita, utilizza i canali e le piattaforme social per far conoscere e raccontare brand, servizi e prodotti, aumentare la brand awareness, migliorare l’engagement con la propria audience, generare interesse e curare la brand reputation sui social network.

social-media-marketingFig. Credits EngageBay

Che si operi in un mercato B2B o B2C, con lo studio delle giusta strategia, il monitoraggio e l’analisi di tutte quelle azioni che la compongono, il social media marketing, grazie anche a caratteristiche peculiari delle piattaforme dei canali, può essere concretamente una vera risorsa di business

 

Social media marketing e social media advertising: che differenza c’è?

Spesso, però, il termine social media marketing viene utilizzato come sinonimo di social media advertising. In realtà, il primo si compone anche [e non solo] di campagne ADV paid che vanno ad integrarsi, all’interno di una strategia strutturata, con azioni e contenuti organici, ovvero basati su attività senza investire budget per la promozione pubblicitaria. 

Il social media advertising è, quindi, quell’attività di pubblicità sui social basata su obiettivi di campagna, target profilati e ben studiati e inserzioni che verranno mostrate soltanto a quel target e a quegli utenti che sono potenzialmente interessati a quel messaggio. 

Le attività di advertising, come Facebook ADS e Instagram ADS, ci permettono perciò di raggiungere un pubblico che potrebbe essere interessato ai prodotti e ai servizi che offriamo e di ampliare il bacino di utenti e di potenziali clienti. 

Per strutturare un piano di social media advertising efficace è necessario, in primo luogo, individuare il giusto obiettivo di campagna (interazione, copertura, conversione, lead generation), studiare il pubblico e impostare una o più inserzioni coerenti, chiare ed efficaci.

Il monitoraggio costante e attività di reporting e di analisi poi sono tutte azioni fondamentali per capire la reale efficacia, individuare eventuali aspetti che hanno performato meno e intervenire per migliorare le performance e ottimizzare il budget. 

Una strategia di social media marketing di successo, quindi, dovrà tener conto e trovare il giusto equilibrio, a seconda degli obiettivi di business del cliente, tra l’attività organica e le campagne ADV. 

Vediamo perché e in che modo una strategia di SMM può essere importante nella crescita e nel consolidamento delle aziende e dei brand.

 

Come il social media marketing può aiutare il tuo brand?

Per capire in che modo il social media marketing può aiutare brand e aziende partiamo dai numeri e dai dati.

Secondo l’ultimo Digital Report 2021 di Hootsuite e We Are Social, in Italia il numero totale di utenti internet su ogni dispositivo sarebbero oltre 50 milioni con un crescita annuale nel numero di utenti del 2,2% (+ 1.1 milioni di utenti), di questi la percentuale che accedono online da mobile rappresenta il 93,2% trascorrendo al giorno (su un campione dai 16 ai 64 anni) 6 ore e 22 minuti in media su internet. 

statistiche-social-media

Secondo lo stesso report, entrando in profondità sull’uso dei social media, il numero totale di utenti attivi sulle piattaforme social sarebbe di 41 milioni con una variazione annuale che si attesta al +5.7% (+2.2 milioni). 

statistiche-uso-social-media

Andando a vedere i dati relativi delle singole piattaforme notiamo che Facebook può contare su una audience potenziale di 31 milioni, Instagram di 25 milioni e Linkedin di 15 milioni di utenti. 

Da questi dati possiamo già intuire quanto sia importante la giusta presenza, con la giusta strategia, sui social media: con un bacino di utenti così ampio il social media marketing diventa per i brand e per le aziende una risorsa unica e fondamentale per farsi trovare proprio lì dove le persone instaurano relazioni, cercano informazioni e condividono idee, valori e opinioni. 

È proprio questa, infatti, una delle caratteristiche del social media marketing: la possibilità di raggiungere quelle persone potenzialmente interessate al brand, ai servizi e ai prodotti che proponi, creando interazioni fondate sulla comunanza di valori e idee. 

Altre caratteristiche delle piattaforme social, che hanno cambiato radicalmente il modo di comunicare, sono: la bidirezionalità della conversazione e la disintermediazione della comunicazione azienda-persona. 

Se sui media tradizionali, come la tv, la carta stampata o la cartellonista, la comunicazione era prevalentemente basata su un modello unidirezionale che voleva il pubblico come “oggetto”, quasi passivo, del messaggio, oggi sui social media le persone diventano “soggetti” che hanno voce, esprimono opinioni, fanno domande e generano contenuti. In questo modo la comunicazione basata su una strategia push, quasi come fosse un ago ipodermico, lascia il posto a una comunicazione bidirezionale, face to face e, soprattutto, disintermediata. 

Le aziende e i brand che investono su una strategia di social media marketing hanno la possibilità di poter aumentare la propria visibilità, instaurare relazioni e conversazioni di valore con gli utenti, ascoltare le opinioni del proprio pubblico, rispondere direttamente alle richieste e comunicare la propria storia, i propri servizi e i propri prodotti in modo rapido e profilato. 

Il social media marketing, quindi, diventa una vera e preziosa risorsa di business che può fare la differenza e portare risultati concreti e tangibili. 

 

Come si sviluppa una strategia di social media marketing?

Il social media marketing, come abbiamo visto, è una importante risorsa per brand e aziende, ma per sfruttare tutte le sue potenzialità è necessario studiare la giusta, e coerente, strategia pianificando le azioni, definendo obiettivi, pubblico e contenuti. 

 

La definizione degli obiettivi 

Il primo passo per la messa a punto di una strategia di social media marketing efficace e coerente è la definizione degli obiettivi. 

Che sia la brand awareness, il traffico al proprio sito, la generazione di lead o conversioni dirette sullo shop online, delineare gli obiettivi è importante perché è su quello che si andranno a costruire le fondamenta della strategia

Dopo aver delineato i goal della campagna di social media marketing, si dovranno definire le metriche e le KPI di cui tenere conto in fase di montaggio e di analisi della strategia.

Se l'obiettivo è la brand awareness, ad esempio, le metriche che sicuramente si dovranno considerare saranno la reach, le impression e le interazioni

La definizione di obiettivi e metriche sono quindi il faro che guida la strategia sia in fase di produzione di contenuti sia in fase di analisi. 

 

Lo studio del pubblico e delle buyer personas

Lo step successivo è la definizione del pubblico e delle buyer personas. 

Delineare i tratti e le caratteristiche con uno studio approfondito del cliente ideale è fondamentale per capire a chi sarà rivolta la tua comunicazione e a definire quindi la piattaforma, il tone of voice, il copy, il contenuto e il target di riferimento per le attività di ADV giustI per il tuo brand e il tuo pubblico. 

Per definire la tua buyer persona dovrai porti molte domande che riguardano i dati demografici (quanto anni ha, da dove viene, se è uomo o donna), il suo lavoro (che lavoro fa, quanto guadagna), i suoi comportamenti offline e online (quali sono i suoi interessi, quali sono i suoi hobby, come si comporta in rete e sui social, ecc…). 

 

Lo studio del piano editoriale 

Dopo aver definito obiettivi e buyer personas di riferimento, si procede con lo studio del calendario e del piano editoriale che saranno le fondamenta su cui si andrà a costruire la strategia di produzione e di gestione dei contenuti. 

Per lo sviluppo di un piano editoriale bisogna partire innanzitutto dalla definizione dei macro argomenti, ovvero quei macro temi che raccontano del tuo brand, racchiudono la storia e che allo stesso tempo coinvolgono, informano e incuriosiscono il tuo pubblico. 

Un buon piano editoriale, per essere efficace e duraturo nel tempo, deve poi avere queste caratteristiche: 

  • Coerenza: tutti i contenuti devono essere coerenti con l’identità del brand e dell’azienda, con gli obiettivi prefissati e con il pubblico di riferimento
  • Ripetibilità: ogni contenuto è studiato e realizzato per essere strategico e reiterabile nel tempo in modo da favorire la programmazione e la continuità.
  • Qualità: è la parola chiave per lo studio di un PED e per far sì che l’attività di social media marketing portino a risultati concreti. Qualità nel copy, qualità nell’immagine e qualità nel contenuto! 
  • Sostenibilità: ogni piano editoriale per essere efficace deve essere anche sostenibile, non solo da un punto di vista economico, ma anche di risorse umane e contenutistiche.

Un piano editoriale ben strutturato, studiato in modo strategico e cucito addosso all’identità del brand e del suo pubblico è quello che strumento fondamentale che farà da guida, e la differenza, per una social media marketing realmente efficace. 

 

L’attività di analisi

Il social media marketing non è una scienza esatta ed è per questo che è fondamentale l’attività di montaggio e analisi

È importante quindi periodicamente analizzare quelle metriche e quelle KPI, definite nel primo step, per comprendere l’efficacia della strategia e di eventuali campagne ADV. Solo analizzando e monitorando possiamo capire la strada intrapresa è quella corretta ed eventualmente intervenire con modifiche e aggiustamenti ottimizzando così le risorse. 

 

Conclusioni 

Dopo aver compreso cosa si intende per social media marketing e aver illustrato gli aspetti principali che compongono questa branca, importante, del digital marketing, possiamo affermare che investire su una strategia e su una gestione professionale delle piattaforme social e integrarle in un progetto di digital marketing è diventato imprescindibile per ogni azienda e brand, che si tratti di un’impresa locale o di una multinazionale. 

In un mondo sempre più connesso e sempre più disintermediato, scegliere di essere presenti nel modo giusto e con la strategia più adatta sui canali social può incidere positivamente sul tuo brand e aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi in modo concreto. 


Vuoi sapere in che modo possiamo aiutare la tua azienda grazie alla giusta strategia social?

Comincia da qui!

 

Azzurra

Project Manager innamorata delle sue penne colorate, degli appunti scritti a mano, campionessa olimpica di binge watching di serie tv crime e fantasy.

LinkedIn